USO CIVICO DI LEGNATICO - STAGIONE 2021/2022

L’iscrizione potrà essere effettuata presso l’ufficio Tecnico Comunale entro e non oltre il giorno 20/09/2021.
Si informano i cittadini che sono aperte le iscrizioni per l’assegnazione della legna da ardere in virtù dell’uso civico di legnatico.
Dal 2010 è operativo il Piano di Gestione Forestale della proprietà comunale, che ha razionalizzato lo sfruttamento delle risorse forestali e pianificato per 10 anni i tagli dei boschi comunali, tenendo conto delle esigenze dell’uso civico di legnatico e anche delle corrette forme di gestione selvicolturale.
Ogni nucleo familiare titolare del diritto può ricevere annualmente un quantitativo di legna da ardere soddisfacente, calcolato sulla base delle necessità medie di consumo per le diverse fasce altimetriche di residenza.

La legna da ardere spettante agli aventi diritto è assegnata nella seguente forma e procedura:

A) Legnatico diretto tramite la concessione di taglio di adeguata porzione boschiva, corrispondente alle quantità previste per le fasce altimetriche di residenza, che soddisfi il singolo o multipli di aventi diritto. L’Ente Comunale provvede all’identificazione di ogni porzione di bosco, con l’individuazione dei confini e degli alberi da abbattere.
1) Istanza di legnatico diretto entro data consona per i lavori successivi;
2) Suddivisione in gruppi di utenti per località;
3) Individuazione delle aree da utilizzare;
4) Contrassegnatura degli alberi da rilasciare e da tagliare;
5) Assegnazione del lotto agli utenti;
6) Taglio ed esbosco;
Il corrispettivo per la legna da ardere, come stabilito con deliberazione di G.C. n. 37 del 12/03/2020, è di €. 64,79 per il legnatico diretto.
Si ricorda inoltre che:
- Potranno usufruire della legna tutti i nuclei famigliari residenti nel Comune di Campello sul Clitunno da almeno anni 5, in possesso di stato di famiglia autonomo;
- La legna per uso civico non può essere commercializzata e pertanto saranno svolti controlli dalle autorità competenti ed eventuali abusi comunicati all’autorità giudiziaria;


Si comunica inoltre che le modalità di assegnazione sono quelle contenute nell’art.11 del Regolamento Comunale approvato con deliberazione di C.C. n. 39 del 29/11/2014, in particolare: “il rifiuto della catasta o della parte boschiva toccata in sorte porta quale conseguenza la sospensione del diritto di assegno per l’anno in corso. Il mancato ritiro della catasta o la non utilizzazione della parte boschiva, toccata in sorte, secondo i tempi prescritti e senza comunicazione scritta di rinuncia, porta quale conseguenza la perdita del diritto dell’assegno per l’anno in corso, e la sospensione del diritto di legnatico per successivi 2 anni.”
Pertanto gli utenti che non hanno utilizzato la parte boschiva, assegnata per la stagione 2020/2021, potranno presentare istanza per l’annualità 2021/2022 solo a condizione che si impegnino a portare a termine, entro i termini stabiliti, le operazioni di taglio della parte boschiva già assegnata (annualità 2020/2021) previo pagamento del corrispettivo dovuto. Nel caso non si dovesse rispettare tale condizione si darà seguito all’applicazione dell’art. 11 del regolamento.


L’iscrizione potrà essere effettuata presso l’ufficio Tecnico Comunale entro e non oltre il giorno 20/09/2021.



Campello sul Clitunno 26/07/2021


f.to Il Sindaco
Calisti Maurizio

Contenuto pubblicato il 26-07-2021, aggiornato al 26-07-2021

Ultime notizie

Il Comune informa

LEVA SUI NATI DELL'ANNO 2006

Affissione elenco nominativi iscritti

Il Comune informa

“I Longobardi in viaggio verso nuovi scenari”

Bando rivolto alle scuole italiane di ogni ordine e grado
Scadenza adesione: 12 febbraio 2023

Avviso Servizio Civile Nazionale 2022

Bando di Servizio Civile Universale 2022

Scadenza presentazione domande: ore 14.00 del 10 febbraio 2023